Pozzo Pilota2019-01-07T11:22:30+00:00

POZZO PILOTA

La tendenza è costruire pozzi per acqua a grande diametro e a notevole profondità per poter trattenere le sabbie e captare falde profonde non ancora sfruttate ed inquinate.

Il costo dei pozzi è considerevole ed ecco perchè, prima di procedere alla loro costruzione, si consiglia l’esecuzione del pozzo pilota, di rapida realizzazione e di minima spesa, come strumento di indagine preliminare alla perforazione a grande diametro.

Come si realizza il pozzo pilota

Viene eseguito un esame geoidrologico dell’area in cui viene evidenziato il punto per eseguire la perforazione di ricerca. Si perfora con trapani a rulli di 6-8 millimetri e si giunge sino alla profondità desiderata (anche 1000 metri).

Quali sono i risultati?

I detriti vengono portati in superficie dal fango di perforazione; l’esame, surrogato se necessario da misure elettriche (logs), stabilisce:

  • la convenienza ad eseguire il pozzo definitivo
  • la profondità del pozzo definitivo, la dislocazione delle varie falde e la loro presumibile potenza

Il pozzo definitivo

La perforatrice che ha preventivamente eseguito il pozzo pilota,  realizza il pozzo definitivo, un pozzo a grande diametro e a sezione costante, costruito senza l’ausilio di tubi protettivi.

Il sistema adottato è quello della circolazione inversa con impiego abbinato della pompa centrifuga (iniettore) e compressore d’aria (air lift). Ciò è possibile in quanto la macchina è dotata di un dispositivo idraulico d’avanzamento (pull down) che consente di sviluppare notevole forza penetrativa.

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie Ok, grazie ho capito